Antica costruzione romana situata presso il centro di Osimo. Si può raggiungere dalla via omonima attraverso una scalinata che si trova sul lato destro di essa.

Fu edificata nel I secolo a.C. come ninfeo, cioè come costruzione con nicchie e prospetto a colonne ospitante una fontana al suo centro. Quello che oggi rimane di Fonte Magna, il cui nome è attribuibile più al fatto di essere una delle più importanti fonti di approvvigionamento idrico della città che al passaggio di Pompeo Magno ad Osimo durante la guerra civile con Cesare, ci può dare vagamente un’idea di come fosse la struttura originaria.

La fonte, il cui nome compare per la prima volta nella pianta di Osimo voluta dal vescovo Bichi nel Seicento, riveste grande importanza nel panorama archeologico marchigiano in quanto è uno dei pochi monumenti citati da fonti storiche: Procopio di Cesarea nel suo De bello Gothico ne dà un’accurata descrizione, narrando come l’architettura fosse al centro della tattica utilizzata da Belisario, comandante dei Bizantini, che voleva espugnare la città allora in mano ai Goti.

La struttura che oggi si può ammirare è composta da un tratto di muro in calcestruzzo, che presenta a varie altezze incavi probabilmente destinati all’alloggio della decorazione o del sistema portante della copertura; a fianco due vasche, una più alta ed una più bassa con la parte sommatale inclinata come lavatoio, probabilmente realizzate nel XIV secolo. A lato delle vasche sono collocati sei gradini affiancati, in posizione più elevata, da una struttura interpretata come pozzo.

Fonte Magna appartiene ad una delle tipologie più frequenti di fontane monumentali, quelle ad esedra semicircolare; con ogni probabilità aveva una copertura a volta e decorazioni architettoniche all’interno. Dallo studio del tipo di opera cementizia utilizzata nella realizzazione, la fonte si può datare tra I sec. a.C. e I sec. d.C.

fonte: www.osimoturismo.it

Informazioni aggiuntive

  • citta: OSIMO
Devi effettuare il login per inviare commenti

Altro in questa categoria:

Monteprandone - Festa del patrono 2017

Cosa Sapere

OSIMO
  • Nei tempestosi annali del Medioevo marchigiano le guerre locali sono ben più numerose dei trattati di pace, ma uno di…
  • Da Auximum a Boccolino Osimo è un comune di spiccato interesse storico e artistico della provincia di Ancona; sorge in…
    Leggi tutto...

Libri & Cultura

Vai all'inizio della pagina