Primi Piatti: Pingiarelle

Quando il pane si faceva in casa se ne teneva da una parte un po' per farne dei piccoli gnocchi della dimensione di un nocciolo di oliva, che venivano preparati in minestra con il brodo di carne.


Attualmente esistono molte varianti di questo antico piatto: in forma di

tagliatelle invece che di gnocchi, fatte con pasta lievitata e non con pasta di pane, condite con ragù di carne o sugo finto.


Anche i nomi sono molti: penciarelle, pincinelle, monfricoli, surci, penciarelle, pence.


Ingredienti:
500 g di pasta da pane
farina quanto basta
brodo di carne

pecorino grattugiato


Preparazione:
lavorate la pasta del pane insieme alla farina fino a ottenere un impasto ben compatto e ricavatene tanti gnocchetti da cuocere nel brodo di carne e servire spolverizzando di


Altrimenti, una volta preparato l'impasto, stenderlo e tagliarlo a sottili listarelle, simili alle
tagliatelle. Lasciar riposare la pasta e poi bollirla in acqua salata, scolarla e condirla con il sugo finto, con il ragù di carne o con una dadolata di guanciale rosolato in padella e, sempre, spolverizzato di pecorino grattugiato.

pecorino grattugiato.

Questa e altre ricette sono consultabili nel sito 

 http://www.andarpervino.eu/index.php?option=com_content&view=category&id=48&Itemid=63&lang=it

 

 

Devi effettuare il login per inviare commenti

Cosa Sapere

Libri & Cultura

Vai all'inizio della pagina