Abbazia di San Benedetto de' Frondigliosi

Il primo documento che la ricorda risale al 1199, citandola come una proprietà della vicina e potente abbazia di S.Elena; è da ritenere quindi che sia stata fondata nel XI secolo come canonica, cioè come monastero dei canonici regolari anche se la prima menzione di un suo priore risale al 1233.

L’appellativo “dei Frondigliosi”o dei “Frondolosi” le deriva dall’essere situata sul colle omonimo.

Nel 1443 fu unita da papa Eugenio IV al monastero di Acqua Perella, in territorio fabrianese; nel 1457 fu attribuita alla mensa vescovile di Jesi, divenendo residenza estiva dei vescovi di quella città.

Essa ha avuto un ruolo determinante per l’origine del centro abitato di Castelplanio, essendone parrocchia fino al 1618.

A causa delle continue trasformazioni, dell’antica abbazia non resta che una parte del chiostro, costituito da un loggiato a piccoli archi a tutto sesto che poggiano su colonnine di laterizio a pianta poligonale e con capitello appiattito.

Esso sovrasta un portico rinnovato alla fine del XVI secolo.

In occasione del Giubileo del 2000, l’abbazia circondata da uno splendido scenario naturale tra querce e olivi, è stata completamente restaurata e in parte destinata a casa per ferie.

In ambienti semplici e austeri ma dotati dei moderni confort, può ospitare gruppi fino a 60 persone (info e prenot. 0731 811173).

da: www.comune.castelplanio.an.it

Informazioni aggiuntive

  • citta: CASTELPLANIO
Devi effettuare il login per inviare commenti
Monte San Giusto Presepi 2017

Cosa Sapere

Libri & Cultura

Vai all'inizio della pagina