Le ricette di un Natale marchigiano

In nome della tradizione

 

PIZZA DE NATA’ (RICETTA ANTICA)

Si impasta una massa di pasta di pane con noci, nocciole, mandorle, uvetta, un po’ d’olio d’oliva, cioccolato in polvere, limone e aranci grattugiati, fichi e zucchero in abbondanza. L’impasto si mette in una teglia di rame unta d’olio. Quando la massa si è lievitata si cuoce in forno.

Da “La cucina marchigiana” di N. Mazzara Morresi

 

CROSTINI DI FEGATINI

Cuocere in burro e salvia i fegatini di pollo.

Tritare a parte acciughe e capperi, unirli ai fegatini e passare al setaccio. Amalgamare il tutto con burro e spalmare il composto su crostini di pane.

 

PASTICCIATA

Lardellare un pezzo di carne di vitello con un trito di lardo, maggiorana, sale, pepe, cannella e chiodi di garofano. Rosolare la carne con olio, pezzetti di cipolla, carota e sedano. Aggiungere vino rosso e pomodoro.

Tirare a cottura.

 

PASSATELLI

Pane e formaggio grana in uguale quantità, amalgamare con uova, noce moscata, scorza di limone grattugiata. Passare poi l’impasto sull’apposito utensile forato.

 

IL FRUSTINGO

E’ una ricetta della tradizione povera che utilizza come ingredienti principali la farina e la frutta secca fonte di grandi calorie.

Ingredienti: fichi secchi, noci, mandorle, uvette, canditi, farina integrale mischiata a quella bianca, zucchero, cacao, rum, olio un pizzico di sale

- Pulire e tagliare a pezzi i fichi secchi poi farli bollire per circa 10 minuti, spellare le mandorle e schiacciare le noci. Amalgamare le farine, lo zucchero, il cacao, il rum, l’olio con tutta la frutta secca, aggiungere un pizzico di sale e farlo cuocere per circa 1 ora.

 

IL BRODETTO ALLA SAN BENEDETTESE

Il brodetto è il tipico piatto di bordo dei marinai che, partendo da una ricetta base comune in cui i pesci sono quasi tutti ben accetti, ha nei vari luoghi molte interpretazioni.

Per quello alla sambenedettese le variazioni riguardano l’utilizzo di pomodori non molto maturi, di peperoni e dell’aceto.

Questi ingredienti riprendono l’uso dei marinai che nei viaggi più lunghi di un giorno erano soliti portare con loro ortaggi acerbi e l’aceto che mischiavano all’acqua per ottenere una bevanda dissetante in sostituzione del vino

Ingredienti: pesce misto ( tra cui seppie, calamari, canocchie, coda di rospo, mazzoline, triglie, cefali, scorfani, pesce S.Pietro, vongole).

Olio, cipolla, peperoncino, pomodoro non troppo maturo, peperoni, aceto e sale.

- Imbiondire la cipolla e aggiungere un pezzettino di peperoncino, aggiungere pomodori e peperoni tagliati a pezzetti. Avviato il sugo si aggiungono le varie qualità di pesce, tenendo conto del diverso tempo di cottura, un goccio di aceto e un pizzico di sale.

 

a cura di Mara Miritello e Francesco Tadoldi

Devi effettuare il login per inviare commenti

Monte San Giusto Presepi 2017

Cosa Sapere

Libri & Cultura

Vai all'inizio della pagina