Mugellini Festival

2^ edizione. Omaggio al grande musicista marchigiano


da: Sab, 9. Settembre 2017
 a: Sab, 25. Novembre 2017
Luoghi vari
POTENZA PICENA, MC
www.mugellinifestival.it
Mappa

Nel 2015 Lorenzo Di Bella, su invito di Mauro Mazziero, amico ed artista, visitò la cripta della Confraternita dei Contadini: «Mai ho provato una suggestione tanto forte come la prima volta che sono entrato nella Cappella dei Contadini. Qui è nato il Mugellini Festival. Non conosco altro luogo capace di creare per la Musica una migliore intimità».

Da quell’emozione tutto ha preso avvio: dal progetto di un Festival in omaggio al grande musicista marchigiano, personalità tra le più vivaci nel panorama musicale del primo Novecento, alla disponibilità di musicisti e artisti. Dopo una felicissima prima edizione, il Festival – promosso dall’Associazione potentina Centro Culturale, in collaborazione con il Comune – è lieto di portare nuovi artisti e tanta altra musica a Potenza Picena.

Apre quest’anno la nuova stagione l’Anteprima Festival il 9 settembre, appuntamento che rinsalda l’amicizia del Festival con l’ArtOttica Zucchini Gallery di Porto Potenza. La mostra “Partiture a mare 2017”, curata da Mauro Mazziero fa da  prestigioso sfondo alla presentazione al pubblico degli appuntamenti in calendario e del medaglione creato per il Premio Mugellini dall’artista Michela Nibaldi, insieme all’esibizione del giovane violinista Matteo Baldoni.  Lo spettatore si trova così coinvolto in un’esperienza artistica ampia ed articolata, che spazia dalla musica al complesso mondo delle arti figurative.

Opere di artisti di età e periodi diversi dialogano con l’osservatore, grazie anche al bellissimo allestimento, offrendo un notevole spazio di riflessione. Partiture per gli occhi e per la mente; un’occasione per ritemprare lo spirito.

Domenica 1 ottobre alle ore 17 apre ufficialmente il Festival la pianista russa Sof’ja Gulyak, tra le più affermate artiste della sua generazione, formatasi all’École Normale di Parigi, all’Accademia di Imola e al Royal College di Londra. Finissima interprete, in particolare del repertorio russo tra fine Ottocento e inizio Novecento, la Gulyak omaggerà questa nuova edizione con un programma che del multiforme e travagliato avvio del secolo scorso è una perfetta introduzione. Con Muzio Clementi, tra i classici ancora oggi più studiati in Russia, avremo occasione di riascoltare un maestro italiano del Settecento – oggi ingiustamente dimenticato – che poco aveva da invidiare a certo sonatismo di Mozart o del primo Beethoven. Le rivisitazioni bachiane di Ferruccio Busoni, invece, ci mostreranno un coltissimo omaggio del Novecento a un passato, rispettato e riletto in una chiave nuova, desiderosa di viverlo alla luce della modernità. La Valse di Maurice Ravel infine e la sesta Sonata di Sergej Prokof’ev sono esempi magistrali dello sconvolgimento cui andò incontro l’Europa, con l’inizio del secolo.

Tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito. Possibilità di prenotazione su mugellinifestival.it

Altri Eventi Consigliati

Treia - Sagra della polenta

Cosa Vedere

Cosa Sapere

POTENZA PICENA

Libri & Cultura

Vai all'inizio della pagina