Musicae Amoeni Loci

ha preso il via il festival di musica antica che porta in provincia di Pesaro Urbino proposte musicali di assoluta qualità


da: Sab, 24. Giugno 2017
 a: Dom, 13. Agosto 2017
ore 21.15
PESARO, PU
Mappa

Ha preso il via sabato 24 giugno, la XIV edizione del festival di musica antica “Musicae Amoeni Loci”, promosso dal Coro polifonico Jubilate di Candelara diretto da Willem Peerik, in collaborazione con Comune di Pesaro, Regione Marche e AMAT e con il sostegno dell’azienda Polimor, dal 2003 sponsor ufficiale della manifestazione. Spazi preziosi, talora aperti al pubblico per l’occasione, come Villa Berloni a Candelara e la chiesa del Nome di Dio, accoglieranno un ampio ventaglio di proposte musicali, tute di notevole valore artistico. La prima serata, in collaborazione con il festival di Pirano, patria di Giuseppe Tartini, è stato un omaggio al violinista e compositore nato alla fine del Seicento, a cura del duo dell’ensemble barocco sloveno “Il terzo suono”, con la partecipazione di Willem Peerik al clavicembalo (chiesa dell’Annunziata).

Il secondo appuntamento, sabato 1 luglio, è nel cortile dei musei civici dove il Coro Jubilate proporrà brani legati al tema dell’amor cortese. A Villa Berloni di Candelara (sabato 9 luglio) verranno eseguite suggestive composizioni di Claudio Monteverdi, del quale ricorre il 450° anniversario della nascita: Il combattimento di Tancredi e Clorinda, gli Scherzi musicali, Il ballo delle ingrate. Protagonisti i solisti dell’Ensemble la Flora, il Coro Jubilate diretto da Willem Peerik, oltre all’intervento in live video – art di Massimo Ottoni. Protagonista del concerto di venerdì 14 luglio, “Guerra e pace … all’organo”, sarà lo strumento settecentesco della chiesa dei SS. Vito e Modesto di Mombaroccio, affidato all’abilità di Arno Kerkhof e Riccardo Sabatini che ne ha curato il restauro. Ci si trasferisce a Gradara per l’appuntamento del 16 luglio dedicato ancora a Monteverdi e alla sua produzione sacra con Lia Serafini, Umbra lucis ensemble, in collaborazione con il Festival Umbra lucis.

Alla musica sacra di scuola romana è dedicato il concerto del 23 luglio (chiesa del Nome di Dio) a cura di Alida Oliva, Ensemble La Flora, Coro Jubilate con l’intervento della relatrice Maria Chiara Mazzi. Si torna a Villa Berloni per il concerto che ha come protagonista la musette de cour ovvero la cornamusa francese di Jean – Pierre van Hees e il flauto traversiere di Giorgio Pinai in collaborazione con il festival Umbra lucis (sabato 5 agosto). Il concerto di domenica 6 agosto sarà dedicato alla figura di Maria Maddalena nella chiesa pesarese a lei intitolata con la partecipazione dell’ensemble vocale La Flora di Bologna. “Frequenze diverse” è il titolo dell’ultimo appuntamento del Festival (Gradara, chiesa di san Giovanni Battista, 13 agosto) a cura dell’ensemble barocco di Bologna. Al termine dei concerti si potranno degustare prodotti tipici della Macelleria e Salumi Alessi – Villa Ceccolini, Forno artigianale Mosca Mariella, Cantina Bianchini – Cartoceto, Azienda agricola e vitivinicola Aniballi.

Inizio concerti, ore 21.15; ingresso libero; concerti del 24 giugno e 16 luglio, biglietto 8 euro.

Cosa Sapere

PESARO

Libri & Cultura

Vai all'inizio della pagina