Novecento musica

Santa Maria Nuova festival - 14^ edizione


da: Ven, 19. Maggio 2017
 a: Mer, 14. Giugno 2017
ore 21.15
Collina, Auditorium Divina Pastora
SANTA MARIA NUOVA, AN
0731.249702
Mappa

Quest’anno aprirà il festival (Venerdì 19 maggio alle ore 21.15 presso l'Auditorium Divina Pastora di Collina) l’"ArmoniEnsemble Piano Trio", composto da Palma di Gaetano – Flauto, Giordano Muolo – Clarinetto e Danilo Panico – Pianoforte. 

Il trio ha l’intento di valorizzare le qualità tecniche e la particolare e inusuale combinazione timbrica dei tre strumenti. Poiché questo ensemble non possiede un vasto repertorio, i componenti del trio ricercano trascrizioni o brani originali di compositori viventi… e la continua ricerca e le molteplici collaborazioni che ne derivano, rendono ogni programma proposto unico e originale, come il programma che presenteranno al 900 Musica Festival. 

“Miniature” è il titolo di un'antologia musicale di storie, tradizioni, opere “in miniatura”, con un chiaro riferimento al nuovo lavoro discografico, appartenenti ad un periodo che va dalla prima metà dell’ottocento con la trascrizione e rielaborazione del tema de “La Trota”  di Franz Schubert fino ai giorni nostri con “Bramea Europea” del compositore pugliese Maurizio Montesardo e le “Piccole Serenate alla Luna Calante” quattro quadri introspettivi/descrittivi composti da Carlo Galante per ArmoniEnsemble Piano Trio. Dopo l'inizio classico con uno dei temi più famosi di Franz Schubert, due inediti dedicati ad ArmoniEnsemble Piano trio, inframmezzati da 2 delle 21 danze ungheresi scritte per diletto da un giovanissimo J.Brahms; segue un divertente momento pieno di jazz, tango, valzer e musical composto dall'inglese Malcolm Arnold e per concludere una sfrenata danza Klezmer ...per un gran finale!

Il secondo appuntamento Venerdì 26 maggio alle ore 21.15 presso l'Auditorium Divina Pastora di Collina vede protagonisti Alessandro Marra ai violini e Antonio Spaziano alle chitarre. Il concerto "Le voci del violino" propone un percorso storico sull’evoluzione del violino, declinato nelle diverse versioni che hanno dato "voce" a questo strumento nel corso dei secoli. Nel suo viaggio attraverso il tempo il violino è accompagnato dalla chitarra che, parallelamente, si è trasformata per interpretare diversi generi musicali. Il repertorio spazia dagli esordi del violino nell'epoca barocca, con brani di Antonio Vivaldi, grande violinista veneto, per poi soffermarsi, in pieno Ottocento, sulla musica di Niccolò Paganini, celebre virtuoso dello strumento. Saranno poi eseguite musiche di Astor Piazzolla con la viola, strumento affine al violino e il più simile alla voce umana. Si passerà poi alla musica tradizionale celtica e al violino a cinque corde, ampiamente utilizzato dai fiddlers irlandesi, accompagnato dalla chitarra acustica. Il baritone violin, strumento apparentemente identico al violino classico, ma che monta speciali corde, presenta un timbro molto simile al sax baritono adatto per una incursione nel campo del jazz, come i brani di E. Mancini e qualche standard. La conclusione vede protagonisti il genere rock e il pop, presentati con le ultime versioni degli strumenti: chitarra elettrica e violino elettrico. I brani sono quelli dei Led Zeppelin, dei Coldplay e di Aviici, suonati anche con l’ausilio di moderne tecnolgie di manipolazione del suono come la Loop Machine e i distorsori. 

Il terzo concerto in programma Mercoledì 14 giugno sempre alle 21.15 ma presso i Giardini di Mura Boreali di Santa Maria Nuova, sarà affidato ad un quintetto di ottoni (M.Zepponi e F.Perugini tromba, L.Perugini corno, M.Paggi trombone, P.Latocca tuba).

Il progetto "Men in Brass" nasce con l'intento di divulgare, il più possibile, le potenti ma eleganti sonorità degli Ottoni, quindi i Brass per usare un linguaggio internazionale. Il progetto nasce nel 2004 durante una tournée lirica in India, quando alcuni musicisti della sezione "fiati" di quell'orchestra (tra questi, il musicista di Tuba Pasquale Latocca), manifestarono le difficoltà nell'organizzare concerti, reperire spartiti e trascrizioni per quintetti Brass, ma soprattutto gestire i musicisti per questo tipo di formazione. La grande passione per gli ottoni li spinse a realizzare il progetto "Men in Brass"; la loro mission: abbattere le incomprensioni e le discordanze che spesso nascono tra i vari gruppi musicali, collaborare senza inutili invidie con più musicisti possibili, creare la massima collaborazione, scambiarsi idee, spartiti, spettacoli e date di esibizioni, con l'unico obiettivo di far "risuonare" gli Ottoni. Da quel 2004 si diede vita ad una fusione di vari gruppi, entrarono in scena musicisti dalla Toscana, dall'Abruzzo, dalla Basilicata e dalle Marche. 

A distanza di 13 anni, il Men in Brass project prosegue con le collaborazioni di altri quintetti. Il progetto è ancora vivo! Sono cambiati alcuni interpreti, si sono fatti molti concerti in diverse Regioni italiane, molte performance in varie formazioni dal duo al decimino brass, ma la mission è sempre la stessa: divulgare e suonare questi meravigliosi strumenti, i Brass.

Altri Eventi Consigliati

  • Trafiletto

    Le voci del violino

    SANTA MARIA NUOVA
    Collina, Auditorium Divina Pastora
    26 Maggio 2017
    ore 21.15
    0731.249702
  • Trafiletto

    Duo Maclé

    JESI
    Teatro Moriconi
    26 Maggio 2017
    ore 21
    con Sabrina Dente e Annamaria Garibaldi
    www.jesieventi.it

Cosa Vedere

Cosa Sapere

Libri & Cultura

Vai all'inizio della pagina