Montefiore dell'Aso


http://www.comune.montefioredellaso...
Piazza della Repubblica 2 63062 MONTEFIORE DELL'ASO AP
0734.939019
info@comune.montefioredellaso.ap.it
Mappa

Tipico borgo di stile medievale dell'entroterra piceno, il centro storico di Montefiore dell'Aso si presenta oggi abbastanza ben conservato: sono rimasti notevoli tratti di cinta muraria muniti di porte e sei torrioni risalenti ai sec. XV e XVI. Alcuni reperti testimoniano la presenza di popolazioni già nell'età preistorica che si sviluppano durante l'epoca romana, come dimostrano le centuriazioni dei terreni e le necropoli del I e II secolo d.C. Durante il Medioevo il paese si estende su cinque colli: Menalo, Baraffio, Castello, Vittorino, Aspromonte. Lo stemma comunale è costituito infatti da cinque colli da cui spuntano 5 fiori e due fiumi che scorrono ai lati.

La visita del paese offre al turista gradevoli scorci e preziose testimonianze del passato storico-artistico del paese. Dal Belvedere De Carolis, suggestivo terrazzo panoramico, attraverso la porta Aspromonte si accede al centro storico e si giunge nel cuore del paese, dominato dalla Collegiata di Santa Lucia.

Continuando la nostra passeggiata per il centro del paese è d'obbligo una tappa presso il Polo Museale di San Francesco. La costruzione del complesso conventuale di San Francesco, nella zona ovest del centro urbano di Montefiore dell'Aso, risale al XIII secolo. L'ampiezza del complesso e l'articolazione degli edifici rivelano l'importanza acquisita nel tempo. Nel 1497 lo si descrive come un convento attivo e vitale. Il complesso conventuale  ristrutturato a seguito degli eventi sismici del 1997, è stato destinato dall’Amministrazione Comunale a custodire e promuovere il patrimonio culturale civico. Il nuovo percorso museale si snoda negli ambienti conventuali accogliendo la Sala Carlo Crivelli con il celebre polittico di Crivelli, il Centro di Documentazione Scenografica Giancarlo Basili, il Museo Adolfo de Carolis, il Museo della Civiltà Contadina, la Collezione Domenico Cantatore. Il complesso museale accoglie inoltre associazioni ed altre attività culturali come la corale cittadina nella sala denominata “La Musica a Montefiore dell’Aso” , la scuola di pittura ed incisione nel “Laboratorio delle Arti e dei Mestieri” , l’artigianato artistico nella “Bottega delle Arti”. Distribuita all’interno di alcuni locali del Polo museale si trova inoltre la Collezione d’arte contemporanea “Premio Pino Mori”. In essa sono raccolti tutti i primi premi del concorso di pittura avviato nel 1995 e dedicato all’artista nato a Campofilone nel 1920 e morto a Montegiorgio nel 1994.

Da ricordare infine la Chiesa di San Filippo Neri che si trova poco fuori dal centro del paese: edificata sulla base di una piccola chiesa del 1573 detta santa Maria del Monte, venne ristrutturata alla fine del XVII secolo dalla congragazione dei Filippini che la dedicarono al loro fondatore. Terminato il percorso storico artistico proponiamo al visitatore di dirigiersi verso il rigoglioso ed attrezzato Parco G. De Vecchis dove è possible fare uan rilassante sosta immersi nel verde respirando l'aria pura e salubre delle colline picene.  

Montefiore ha dato i natali a personaggi del calibro degli artisti Adolfo De Carolis, Domenico Cantatore, del letterato e storico Francesco Egidi e dello scenografo di livello internazionale Giancarlo Basili, del Cardinale Gentile Partino.


Da www.comune.montefioredellaso.ap.it

Eventi Montefiore dell'Aso

Treia - Sagra della polenta

Cosa Vedere

Cosa Sapere

MONTEFIORE DELL'ASO

Libri & Cultura

Vai all'inizio della pagina