Le feste dello spirito

Opere e santi nelle mense monastiche

Un tempo, nei monasteri e nei conventi marchigiani l’anno scorreva nel continuo alternarsi di lavoro e preghiera, tra feste maggiori - il Natale e la Pasqua - e ricorrenze minori. A queste feste corrispondevano, nel mondo rurale, lavori agricoli e raccolti di prodotti della terra, che nelle cucine dei conventi erano usati per preparare cibi e dolci cui era annesso un significato simbolico-religioso.

Autore: Tommaso Lucchetti

Genere: storia moderna

Editore: Il lavoro editoriale, Ancona 2015

Devi effettuare il login per inviare commenti

Altro in questa categoria:

Ripatransone - Castagnata 2017

Cosa Sapere

Genga - Festa d'autunno 2017

Libri & Cultura

Vai all'inizio della pagina