L'inaugurazione è avvenuta nell'estate 1998 dopo il trasferimento della Pinacoteca dal Palazzo Comunale. Il museo è articolato in cinque sezioni: la sezione archeologica permette di conoscere l'organizzazione di una comunità neolitica con varie sovrapposizioni fino all'età del ferro.

La sezione medievale documenta la vita della città nel periodo di massimo splendore e comprende, tra l'altro, opere di Ludovico di Magno da Siena (not. 1395), Pietro di Domenico da Montepulciano (att. XV secolo) e Vincenzo Pagani (1490-1568).

La sezione rinascimentale raggruppa quattro tra le più significative opere di Lorenzo Lotto (1480 - 1556): l'Annunciazione(*), considerata uno dei capolavori del Rinascimento italiano, il Polittico di San Domenico(*), la Trasfigurazione(*) e il San Giacomo Maggiore.

Una sezione è dedicata al Seicento e al Settecento; la sezione ottocentesca illustra il contesto storico-economico e sociale in cui è maturata l'esperienza di Giacomo Leopardi.

Il Museo comprende inoltre la Galleria d'Arte moderna e contemporanea, con sale dedicate ad artisti recanatesi o legati culturalmente alla città. Uno spazio per le esposizioni temporanee artistico - culturali è situato al piano terra.

fonte: www.recanatiturismo.it

Informazioni aggiuntive

  • citta: RECANATI
Devi effettuare il login per inviare commenti

Cosa Sapere

RECANATI

Libri & Cultura

Vai all'inizio della pagina