Teatro Vittorio Emanuele

Come accaduto per molti altri teatri marchigiani, anche la costruzione del teatro di Porto San Giorgio, avvenuta nel 1816, si deve ad una società condominiale originariamente costituita da una cinquantina di membri, che al termine di una sorta di gara d’appalto scelse il progetto elaborato dall’architetto Lucatelli di Tolentino.

L’inaugurazione del Teatro "Vittorio Emanuele" ebbe luogo nel 1817 ma già nel 1841 si resero necessari alcuni interventi di restauro che si conclusero nel 1860 quando furono rinnovati i palchi, le scene e ridipinto il soffitto.

Risale allo stesso periodo il sipario storico raffigurante l’ingresso di Vittorio Emanuele II nella piazza della cittadina rivierasca, sipario realizzato da Mariano Piervittori.

Nel 1950 il teatro divenne proprietà comunale, continuando ad essere oggetto di continui interventi di restauro.

L’edificio, situato a due passi dalla Statale Adriatica, in posizione centralissima, presenta una pianta rettangolare con facciata in laterizio, sulla quale è apposta una lastra di travertino con due mascheroni raffiguranti la Tragedia e la Commedia.

La sala, nella forma classica a ferro di cavallo, è delimitata da tre ordini di palchi di cui l’ultimo è trasformato in loggione. Le decorazioni in stucco policromo sono di carattere allegorico.

 

SCHEDA TECNICA

Tipologia: Sala a ferro di cavallo con tre ordini di palchi.

Posti: 370

Periodo di costruzione: 1811/1817

Progettista: Arch. Giuseppe Lucatelli

 

Foto interno teatro di Maurizio Buscarino

Informazioni aggiuntive

  • citta: PORTO SAN GIORGIO
Devi effettuare il login per inviare commenti
Monteprandone - Festa del patrono 2017

Cosa Sapere

PORTO SAN GIORGIO

Cosa Vedere

Libri & Cultura

Vai all'inizio della pagina