Museo dei Legni Processionali

L’affascinante percorso del Museo Manfroni di Petriolo

Due piani e, in mezzo alla rampa di scale, una colonna in vetro all’interno della quale sono conservati piccoli ma sempre preziosi oggetti. E’ la struttura di un significativo museo: il Museo dei Legni Processionali "Mons. M. Manfroni", che ha sede a Petriolo nei locali annessi alla chiesa confraternitale del Santuario della Madonna della Misericordia, dove si conserva la statua lignea della Madonna realizzata nel 1525 di Giovanni Antonio Aquilano.

Il museo nasce per volontà della locale Confraternita del SS.mo Sacramento, con il contributo della fondazione Carima. Indicato come luogo di raccolta dei legni processionali, il museo contiene anche altro, come ad esempio una collezione di argenti di valenti argentieri romani e alcune tele. I legni risalgono al Sei-Settecento, dello stesso periodo sono i quadri, tra i quali per importanza storica del soggetto, spicca quello che ritrae il Cardinale Antonio Doria intento a vergare la lettera con la quale dona alcune terre alla comunità di Petriolo. Tra le tele, vanno segnalati anche due esempi della “scuola Lotto”, le raffigurazioni firmate dai cognati di Caldarola Giovanni Andrea De Magistris e Durante Nobili, oltre a una Madonna della Pace dipinta da Achille Gualtieri nel XVIII secolo. Il pezzo ritenuto più importante dell’interno del museo è una creazione in argento: si tratta di un ostensorio, risalente al 1782, firmato dall’argentiere maceratese Domenico Piani (come conferma la punzonatura D.P.).

Nelle stanze – ripensate e recuperate con il contributo dell’architetto Roberta Lucani – trovano posto anche un angelo d’argento realizzato dopo il colera nel 1865 e una corona d’oro che ha preso vita come ringraziamento per la fine della seconda guerra mondiale, forgiata con le quantità di prezioso metallo donate da ogni famiglia di Petriolo. E poi reliquiari, calici, ex voto, sete ricamate, paramenti sacri in seta e oro, croci e fanali o lanterne processionali, bastoni priorati delle Confraternite.

A disposizione c’è anche l’archivio delle Confraternite della Misericordia e del SS.mo Sacremanto: libri dei conti, delle messe, delle adunanze, dello storico “monte frumentario”. Il testo più antico risale al 1553.

Il museo è dedicato allo storico d’arte petriolese Mons. Marcello Manfroni ed è aperto il sabato dalle ore 16 alle 18,30 e la domenica dalle 10 alle 12,30 dalle 16 alle 18,30 , a richiesta nei giorni feriali.

Informazioni aggiuntive

  • citta: PETRIOLO
Devi effettuare il login per inviare commenti

Cosa Sapere

PETRIOLO

Libri & Cultura

Vai all'inizio della pagina