Museo archeologico G. Moretti

Il Parco Archeologico della città romana di Septempeda si trova ad est dell’attuale San Severino Marche, in prossimità della chiesa di S. Maria della Pieve. L’area occupata dalla città è tuttora delimitata in gran parte dalle mura urbane, realizzate in grossi blocchi d’arenaria. Ben conservate sono le porte sud ed est, entrambe a mesopirgo concavo. Meno visibili altri tratti di mura che si riescono a seguire solo in parte; tra questi due torri circolari, oggi non più visibili.

I resti archeologici relativi alle aree interne alle mura riguardano un edificio con caratteristiche termali che sembra strutturarsi intorno ad un piazzale pavimentato a mattoncini in opus spicatum, circondato su tre lati da un portico a pilastri e dotato di una piscina. Intorno ad esso si affacciano il calidarium e alcuni ambienti con suspensurae, pavimentati in gran parte a mosaico. Collocato in posizione centrale rispetto alla città, esso si sovrappone ad alcuni livelli di età repubblicana che sembrano attestare la presenza di una fornace per ceramica a vernice nera e di un santuario dal quale provengono alcuni frammenti di decorazione architettonica fittile.

Sempre all’interno dell’area urbana sono state individuate parti di una o più domus romane delle quali non sembra possibile riproporre un'attendibile schema planimetrico. Di particolare interesse sono i quattro mosaici dei quali il più antico è databile alla fine dell’età repubblicana e gli altri di piena età imperiale.

Nelle immediate aree periurbane è stato scoperto il quartiere artigianale del quale gli scavi hanno portato alla luce un complesso di fornaci per la cottura dei laterizi e della ceramica. Si tratta di una struttura principale a corridoio centrale con praefurni intorno alla quale si dispongono almeno cinque fornaci e una vasca utilizzata per la decantazione della materia prima.

Lungo la viabilità principale, ad est ed ovest della città, tra III e II sec. a.C. erano collocate le necropoli i cui materiali documentano un’interessante fase ellenistica e sono in parte esposti presso il Museo Archeologico “G. Moretti”. Il Museo offre un significativo quadro della storia del territorio: il percorso espositivo si snoda dalle culture preistoriche alle soglie dell'età medioevale attraverso le testimonianze dell'età picena e dell'età romana. L'età protostorica è ampiamente documentata da reperti archeologici che vanno dal VII al IV-III sec. a.C., provenienti dall'abitato sulla sommità del Colle e dalle tre necropoli di Monte Penna, Frustellano e Ponte di Pitino. I preziosi corredi funerari esposti testimoniano l'elevata cultura dei Piceni. Il percorso espositivo si conclude con una sezione dedicata agli scavi realizzati nell’ambito dei lavori di ristrutturazione del complesso medievale del Castello, che oggi ospita il Museo stesso.

Parco Archeologico di Septempeda
Strada Statale Settempedana - Loc. Santa Maria della Pieve, San Severino Marche (MC)
Informazioni e prenotazioni: Pro Loco San Severino Marche 0733.638414

Museo Archeologico “G. Moretti”
Via Castello al Monte
Orario: sabato, domenica e festivi 10 - 13 e 15 - 18
Visite guidate rivolgersi: Pro Loco San Severino Marche 0733.638414

Informazioni aggiuntive

  • citta: SAN SEVERINO MARCHE
Devi effettuare il login per inviare commenti

Altro in questa categoria:

Cosa Sapere

SAN SEVERINO MARCHE

Libri & Cultura

Vai all'inizio della pagina