Il nucleo storico di Monte Grimano si è formato intorno all' antica torre che sorgeva proprio al centro delle mura fortificate. Ricostruita certamente nel secolo XV in stile romanico, fu più volte consolidata ma in parte manomessa. Già nel 1600 era stata incappucciata con una strana cupola, a giudicare dal disegno del Mingucci.

La cupola è stata poi ricostruita nel sec. XIX come appare attualmente. Oggi è proprio questa particolarità a far riconoscere l'agglomerato di Monte Grimano rispetto a tanti altri simili sulle colline del Montefeltro. Nel 1700 fu aggiunto un orologio che esiste tuttora, smontato e depositato nello scantinato del Comune, mezzo arrugginito dopo essere stato restaurato una ventina d'anni fa. All'esterno della torre c'è ancora il quadrante le cui sfere ora sono mosse da un apparato elettronico. Rimane così fissato per sempre il sistema dei rintocchi per le ore e la varie suonate secondo le circostanze. La campanella più piccola è riservata all' ingresso dei bambini a scuola e i suoi tintinnati rintocchi risuonano tutti i giorni di scuola alle 7.45.

I recenti lavori di restauro e consolidamento hanno restituito dignità ed eleganza alla torre e resa più agevole la salita fino alla cella delle tre antiche campane dei secoli XVII e XVIII. La Torre civica è tutto ciò che resta del Castello o meglio, del palazzo fortificato fatto costruire dai Montefeltro nel secolo XIV, oltre i vani sotterranei ora tutti incorporati nelle case, sono di questa proprietà comunale mentre la vicina Chiesa parrocchiale utilizza un suo campanile a vela: solo per particolari circostanze ( festa del patrono, Natale, Pasqua e soprattutto quando muore un cittadino) le antiche campane risalenti – come s'è detto - al 1600 e al 1700 fanno udire la loro voce nell'alta valle del Conca. La Torre è alta m.18 e ha forma di parallelepipedo con i lati di m. 5,90 e 5,60. Poggia su fondamenti ad arcate, visibili nella parte alta da una porticina sulla destra dell'ingresso principale. Questo vano altro non è che la parte superiore della antica cisterna che, come in ogni castello che si rispetti, esisteva anche a Monte Grimano e si estendeva sotto la piazza. Ora in gran parte è stata interrata , ma nell' 1800 fungeva ancora da pozzo, la cui apertura si trovava dove attualmente è collocato un modesto busto di Garibaldi.

La Torre si trova quasi al centro della piazzetta, isolata dalle case. Questa ulteriore caratteristica che la fa distinguere rispetto alle altre del Montefeltro (e di quelle del resto dell'Italia) è dovuta al fatto che nel corso del 1800 il Comune ha deciso di demolire un modesto fabbricato che le era addossato e che serviva come magazzino del Comune stesso, e un altro acquistato proprio perché fatiscente.

La Torre era stata intonacata nei secoli passati perché è costruita in pietra alberese, di origine locale, piuttosto friabile. La base era stata orribilmente incementata, ora tutto l'intonaco è stato asportato e il restauro ha sostituito le parti logorate o mal riparate con pezzi di mattone. È sparita la camicia di cemento alla base, e il monumento rivelare la sua immagine originale che, pure se un po' tozza, è senz'altro elegante come una signora attempata.

fonte: www.comune.montegrimanoterme.pu.it

Informazioni aggiuntive

  • citta: MONTE GRIMANO TERME
Devi effettuare il login per inviare commenti

Altro in questa categoria:

Ripatransone - Castagnata 2017

Cosa Sapere

MONTE GRIMANO TERME
Genga - Festa d'autunno 2017

Libri & Cultura

Vai all'inizio della pagina