Il lungo viaggio dell'arte

 sulla Via della Seta. Mostre e incontri alla Biblioteca La Fornace di Moie


da: Ven, 24. Marzo 2017
 a: Dom, 2. Aprile 2017
Moie, Biblioteca La Fornace
MAIOLATI SPONTINI, AN
331.3594982
www.bibliotecalafornace.it
Mappa

Il Comune di Maiolati Spontini, in collaborazione con la Pro Loco e la Casa delle Culture, presenta “Il lungo viaggio dell’arte sulla Via della Seta”, un progetto ideato e curato dalla designer Anahita Hoseinpour Dowlatabadi. Tre giorni di incontri, mostre, spettacoli, con artisti e docenti universitari di livello internazionale. Un viaggio fra immagini, versi, note musicali e idee sospeso fra Italia, Georgia e Iran. L’evento si svolgerà alla biblioteca La Fornace di Moie venerdì 24, domenica 26 marzo e domenica 2 aprile, ad ingresso gratuito.

Tanti gli appuntamenti e le tematiche proposte, con un convegno finale riepilogativo, alla chiusura delle giornate e della mostra, allestita con le opere degli artisti iraniani invitati.

A spiegare com’è nata l’idea è l’ideatrice, Anahita H. Dowlatabadi, classe 1979, nata a Esfahan,in Iran, laureata in Disegno industriale, e arrivata a Moie per amore. Ha lavorato nel settore interior design ed exhabition a Tehran e dal 2006 vive in Italia. “Vent'anni fa, nei primi giorni di primavera – spiega – quando Shiraz è ricoperta di fiori d'arancio e pervasa di profumi, misi piede per la prima volta a Persepolis. Dieci anni ancora prima di allora, all'età di sette anni, le storie più affascinanti di sempre restavano per me i viaggi di Marco Polo lungo la via della seta, quegli stessi viaggi che gli diedero acculturazione, capacità di adattamento e totale integrazioni in quei popoli. Per queste ragioni senza una piena presa di coscienza credo di essere giunta alla reale intima esigenza di presenziare un simile evento, e trasmettere gli stessi valori di allora, in odor di un passato glorioso che fu, un po' alla maniera di Persepolis, un po' alla Marco Poló”.

Il Lungo Viaggio dell’Arte sulla Via della Seta propone “Assaggi di arte e letteratura dall’Antichità ai giorni nostri”. Primo di una serie di convegni attorno alle principali identità culturali coinvolte nella lunga storia degli interscambi socioculturali sulla Via della Seta, finalizzato “all’acculturazione tra i popoli, intesa come reciproca condivisione di valori universali”. In concomitanza di ogni evento verranno esposte opere artistiche precedute da una presentazione ufficiale in presenza degli autori. 

Si inizia venerdì 24 marzo alle ore 19, con l’naugurazione della mostra “Assaggi d’Arte Contemporanea sulla Via della Seta” alla presenza del sindaco Umberto Domizioli, della Giunta comunale, del consigliere straniero aggiunto Hossen Main e dell’organizzatrice Anahita H. Dowlatabadi. Overtoure musicale folclorica di Amin Mirzaei. 

Gli artisti iraniani che parteciperanno personalmente alla mostra sono Anahita [Fatemeh] Aboutorabi (pittrice-grafista), Azadeh Badiee Dezfuli (pittrice-illustratrice), Anahita Hoseinpour Dowlatabadi (designer-fotografa), Seyyed Reza Lahiji (Università di Teheran), Sahar Nikzad (jewelry designer) Narges Pourghazi (artigianato artistico). Verranno esposte ulteriori opere di artisti non presenti all’evento. La mostra sarà visitabile con il seguente orario: lunedì 14,30-19, martedì, mercoledì e giovedì 10-13/14:30-19, venerdì 14:30-19 e sabato 10-13. 

Domenica 26 marzo, alle ore 16, il prof. Luigi Magarotto, dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, parlerà di “Georgia: storia e cultura”. Alle ore 18:15 pausa musicale di Amin Mirzaei. Si riprenderà alle 18:30 con Fiorenzo Gresta (collaboratore Università di Bologna) che farà una relazione su “Iran: Potenza poetica”. 

Domenica 2 aprile, sempre alla “eFFeMMe23” biblioteca “La Fornace”, alle ore 9,30 il prof. Seyyed Reza Lahiji (Università di Teheran) parlerà di “Persian Design Project”. Alle ore 11 il prof. Mohammadreza Riazi (Università di Teheran) illustrerà, invece, “I contatti artistici tra l’Iran e l’Italia dall’Antichità ad oggi”. Alle 16, il professore emerito Gianroberto Scarcia (Università Ca’ Foscari di Venezia) farà le sue considerazioni sull’evento. Concluderanno, alle 17,30, il prof. Maurizio Pistoso (Università di Bologna) con letture poetiche.

Altri Eventi Consigliati

Cosa Sapere

MAIOLATI SPONTINI

Libri & Cultura

Vai all'inizio della pagina